top of page
  • P. Casimiro OSPPE

16. Gennaio: La Festa di Beata Vergine Maria, Regina degli eremiti, Madre dell’Ordine Paolino


La festa della Beata Vergine Maria, Regina degli Eremiti, è stata approvata per la prima volta dalla Congregazione dei Sacri Riti il 29 gennaio 1963 e sempre su richiesta dell’Ordine Paolino la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti il 25 gennaio 1990 ha completato il titolo della festa, aggiungendo anche l’appellativo “Madre dell’Ordine”. Il significato teologico di questa celebrazione indica il ruolo preminente di Maria Vergine nella vita ascetica e contemplativa degli eremiti, fin dai tempi antichi. La venerazione mariana in questi ambiti si fonda però sui dati biblici, specialmente quelli legati alla fuga della Sacra Famiglia in Egitto durante la persecuzione di Erode. Secondo la tradizione copta la presenza di Maria in Egitto viene interpretata come una particolare benedizione per questa terra, così che essa diventò poi una vera e propria culla del monachesimo cristiano. Infatti, in seguito delle persecuzioni nei primi secoli dell’era cristiana, i deserti dell’Egitto furono popolati da migliaia monaci e monache, fra i quali il posto centrale occupa San Paolo di Tebe, detto per tale ragione “il primo eremita”. I grandi teologi di Alessandria per la prima volta chiamarono Maria Vergine quale “Theotokos”, Madre di Dio, e già alla fine del III secolo fu comunemente invocata con l’antifona “Sotto la tua protezione”. Dopo il Concilio di Efeso, celebrato nel 431, le nuove chiese e i monasteri furono più frequentemente dedicati alla Beata Vergine Maria.

L’Ordine Paolino, che si sente interrottamente erede spirituale dell’eremo di San Paolo di Tebe, ha stretto un profondo e filiale rapporto con Maria, arricchendosi lungo i secoli della propria esperienza di tale culto. Ella è sublime ideale e nello steso tempo vera Maestra della contemplazione dei misteri di Dio, di preghiera, di ascolto e di silenzio. Infine, Maria è la potente Soccorritrice nell’affrontare il combattimento contro le potenze delle tenebre, come viene descritto da San Giovanni nell’Apocalisse (cap. 12).






























35 views0 comments
bottom of page